gennaio 29, 2018

Lettera alla comunità Strava

Aggiornamento sulla heatmap globale di James Quarles, CEO di Strava.

Cara Comunità Strava,

 

vorrei riportare un attimo la vostra attenzione su quanto è stato detto recentemente a proposito di Strava e della nostra heatmap, la mappa di calore globale. La nostra heatmap consente di visualizzare le attività in giro per il mondo e molti di voi la utilizzano per individuare dove fare le uscite nella propria città o quando sono fuori per un viaggio. Nello sviluppo di questo strumento abbiamo tenuto conto soprattutto della selezione delle attività e delle impostazioni della privacy del profilo, dando anche la possibilità di rinunciare del tutto a questa particolare funzionalità. Tuttavia, come abbiamo potuto verificare nell’ultimo fine settimana, è accaduto che alcuni iscritti a Strava tra militari, operatori umanitari e residenti all’estero, abbiano condiviso la loro posizione in zone in cui non vengono svolte altre attività e facendo questo hanno involontariamente rivelato la presenza di aree sensibili.

 

Molti componenti del team Strava e della nostra comunità, me compreso, hanno familiari nelle forze armate. Sappiate che prendiamo la cosa molto seriamente e siamo perfettamente consapevoli della responsabilità legata ai dati che condividete con noi.

 

Questo è quanto stiamo facendo in conseguenza di ciò che abbiamo appreso:

  •    Siamo impegnati a lavorare con militari e funzionari governativi per capire come gestire i dati potenzialmente sensibili.
  •    Stiamo operando un controllo delle funzionalità originariamente progettate per motivare e stimolare gli atleti per far sì che non possano essere compromesse da eventuali malintenzionati.
  •    Continuiamo a diffondere una conoscenza sempre più approfondita degli strumenti per la tutela della privacy e della sicurezza che mettiamo a disposizione.
  •    I nostri team che si occupano di ingegnerizzazione ed esperienza degli utenti stanno lavorando sulla semplificazione delle opzioni sulla privacy e la sicurezza per accertarsi che sappiate come controllare i vostri stessi dati.

Per quanto riguarda la riservatezza dei dati, da questo stesso momento potete effettuare le seguenti operazioni rimanendo attivi su Strava:

 

  •    Leggere il nostro post con la descrizione dettagliata delle opzioni sulla privacy disponibili su Strava.
  •    Provvedere ad aggiornare le impostazioni sulla privacy per assicurarvi che riflettano le vostre intenzioni.
  •    Contattare il nostro Community Support team se avete domande o bisogno di aiuto.
  •    Continuare a sostenervi reciprocamente nel rispetto dei nostri community standards.

Vi ringraziamo per essere parte della comunità Strava e per l’aiuto che ci date a crescere responsabilmente in tutto il mondo.

 

Cordialmente,

 

James Quarles

CEO